Kefir d'acqua
Mamma che buono!, Tutta salute!

Kefir d’acqua – Ricetta e Benefici

Una bevanda rinfrescante e gasata che fa bene: Kefir d’acqua – la ricetta per prepararlo in casa e i suoi benefici.

Alle mie ragazze piacciono molto le bevande gasate,  zuccherine e colorate, come dargli torto!!

Mi sono messa alla ricerca di un’alternativa a quanto offre il Supermercato, e indovinate un po?  L’ho trovata !!!!

Si chiama ” kefir d’acqua ” ed è una bevanda leggera,  rinfrescante, gasata, divertente e… FA BENISSIMO!!!

Prima di tutto vorrei spiegarvi cosa sono i grani di Kefir d’acqua.

Scientificamente sono una colonia di batteri e lieviti, un po come il kombucha, con una struttura molecolare  cristallina.

Le origini del kefir sono antiche e misteriose, la leggenda narra che Maometto donò i primi grani alle popolazioni del Caucaso, e qualcosa di vero ci deve essere perché qui in Russia il kefir è molto conosciuto ed è presente nella dieta di tutti i giorni!

Kefir d’acqua – Benefici –

In pratica i Grani di Kefir innescano un processo di fermentazione che brucia gli zuccheri, quindi anche poco calorico, e produce gas e bollicine. :)

Le numerose qualità provengono  dall’attività dei batteri probiotici.

Contribuiscono alla formazione di anticorpi. Riequilibrano la flora batterica e fortunatamente per noi, hanno anche un buon sapore!

Come preparare in casa il Kefir d’acqua – Ricetta –

Quindi… ecco le indicazioni per produrre il vostro kefir  !!

Primo passo:  procurarsi i Grani.

In Italia, la mia amica  Marta, li ha trovati grazie ad una lista di  “Spacciatori ” !! ( www.pastamadre.eu )

Sì, perché la cosa divertente è che i Grani non si comprano,  non li troverete nei negozi,  ve li regaleranno  !!

Non vi ho ancora detto che i Grani si moltiplicano in maniera esponenziale,  e chi li possiede li condivide ☺

Ingredienti per il Kefir d’acqua :

Kefir d'acqua

Una volta che avrete i Grani, vi serviranno:

  • un barattolo di vetro;
  • zucchero;
  • un limone;
  • frutta secca;
  • acqua non clorata.

Diciamo che le proporzioni sono di tre cucchiai di zucchero per litro di acqua al quale aggiungerete qualche fetta di limone e un cucchiaio di frutta secca.

Procedimento per il Kefir d’acqua

Il procedimento è semplice!

  1. sciogliere lo zucchero nell ‘acqua;
  2. aggiungere i Grani di kefir, il limone e la frutta secca;
  3.  coprire il barattolo di vetro con una garza o un pezzo di stoffa e fare riposare per 24-48 ore.

Un accorgimento: usate mestoli di legno e colino di plastica,  meglio evitare il contratto con il metallo, i Grani ne patirebbero !!

Dopo 24-48 ore ripescate  la frutta secca, mangiatela ( Mmm frutta frizzante ! ) e filtrate la bevanda in modo da separarla dai Grani.

A questo punto vi troverete con i Grani da una parte e la bevanda dall’altra. Con i Grani ricominciate da capo, la bevanda invece è pronta per essere consumata, mettetela in frigo in un barattolo o bottiglia di vetro con il tappo  e mi raccomando state attenti alle bolle, il kefir è imprevedibile a volte potrebbe letteralmente esplodere !

Kefir d'acqua aromatizzato

 

oppure. .. si può AROMATIZZARE !!!

Fate esperimenti, aggiungete frutta fresca a pezzetti oppure il succo , io uso la centrifuga di mela e diventa buonissimo!

Potete anche aggiungere dei semi come l’anice stellato, i semi di finocchio, di cumino, la cannella, i lamponi e così via.

Chiudete il barattolo e lasciatelo fermentare per altre 24 ore in frigo, il risultato sarà portentoso….ve lo scoleranno in un attimo !

 

 

Se poi avete bisogno di una pausa, mettetelo in ammollo solo con l’acqua zuccherata e riponetelo in frigo, se ne andrà allegramente in letargo per una settimana,  e quando vi farà comodo, basterà buttare l’acqua e ricominciare da capo.

Noi lo stiamo bevendo da circa un anno, e non ci siamo ancora stancati !!!

MammaAntonella - MammaConnect

 

Geronimo Stilton in edicola
Curiosità e news, News

EDIZIONE STRAORDINARIA DA TOPAZIA – GERONIMO STILTON

Bambini curiosi, amanti delle mappe e dei misteri da risolvere in grande stile detective?

Geronimo Stilton è in edicola con l’Album Sticker “Tutto Geronimo!” distribuito da Panini!

Entrate nel mondo di Topazia e scoprite le avventure Stratopiche di Geronimo Stilton e della sua compagnia di amici roditori.

L’album Tutto Geronimo! è davvero divertente e stimolante, oltre alla raccolta di figurine stratopiche, troverete la mappa di Topazia, curiosità frullabaffose e semplici ricette per pietanze da leccarsi i baffi .

Non vi sembra abbastanza formaggioso? 

In Edicola troverete anche figurine dal profumino più amato dai roditori di tutta Topazia e del mondo intero!

Le avventure da topo detective non finiscono qui!

Geronimo Stilton, il direttore dell’ “Eco del Roditore” è in Edicola anche con il magazine ufficiale con tante novità: storie stratopiche e casi misteriosi da risolvere!

Aspiranti Detective siete avvertiti!!

Domenica 12 Marzo potrete trovare in giro per Milano e Napoli delle toporagazze che distribuiranno gratuitamente a tutti i bimbi l’album Tutto Geronimo! di Panini.

Andate a scovare la vostra copia, le ragazze sgattaiolano domenica lungo la Darsena dei Navigli a Milano e sul lungomare di Napoli.

Tenetevi aggiornate con gli altri eventi dedicati a Geronimo Stilton attraverso la stratopica pagina Facebook Geronimo Stilton – Official

Storie della buonanotte per bambine ribelli - RebelGirls
Curiosità e news, News

“Storie della buonanotte per bambine ribelli”, un libro di favole reali per ispirare le donne di domani.

Storie della buonanotte per bambine ribelli” è un libro illustrato che vuole ispirare le bambine ad avere obiettivi più grandi rispetto a quello di aspettare il principe azzurro.

Un libro per le bambine di ieri e le donne di domani che vogliono farsi cullare dalle storie di 100 donne e bambine reali che hanno aspirato a grandi cose con l’obiettivo di andare oltre gli stereotipi di genere.

Perché non regalare un libro di favole per la festa della donna?
Vi suggeriamo un libro speciale:“Storie della buonanotte per bambine ribelli” è appena uscito in Italia ed è dedicato a tutte le donne di oggi e di domani che non sognano di essere delle principesse addormentate, ma delle persone che si affermano per i propri talenti realizzando con coraggio e determinazione obiettivi importanti.
Il libro contiene 100 biografie da favola di donne straordinarie, ritratte dalle magnifiche illustrazioni di 60 artiste che hanno contribuito alla realizzazione di questo volume da sogno. Le protagoniste di queste favole “moderne” sono artiste, scrittrici, scienziate, sportive che hanno lottato per affermare la propria personalità e i propri talenti, da Margherita Hack a Nina Simone.
Storie della buonanotte per bambine ribelli è un caso editoriale: il libro più finanziato nella storia del crowdfunding, grazie alla piattaforma Kickstarter ha raccolto oltre un milione di dollari in soli 28 giorni.
Le autrici sono due donne italiane, Elena Favilli e Francesca Cavallo, che nel 2011 si sono trasferite da Milano a Los Angeles dove hanno fondato Timbuktu Lab: società che ha già realizzato diverse app gioco-educative e magazine per iPad interamente dedicati a bambini e ragazzi.
Il libro è stato pubblicato per la prima volta, a novembre del 2016, in America, dove è stato un successo! Basta pensare che prima ancora che fosse in commercio aveva già venduto 90mila copie.
Finalmente, a fine febbraio, il libro ha raggiunto anche l’Italia, terra natia delle autrici. Edito da Mondadori, sta andando a ruba in tutte le librerie.
MammaConnect è riuscita ad acquistare con orgoglio una delle poche copie rimaste a Milano, sfogliarlo è un piacere e non ha deluso le aspettative!
Ma non temete, Mondadori ha assicurato che sono in arrivo grandi rifornimenti per le librerie considerata l’accoglienza strepitosa ricevuta dal pubblico italiano.
Domani, Giovedì 09 marzo, le autrici saranno a Milano in Galleria Vittorio Emanuele II (Rizzoli Galleria) per presentare il loro capolavoro in compagnia di un ospite d’eccezione: Luciana Littizzetto. Qui trovate il link dell’evento Facebook. Mondadori-Libri per Ragazzi
Noi di MammaConnect abbiamo seguito virtualmente il loro sogno da quando hanno avviato la raccolta fondi e siamo davvero contente di potere assistere alla presentazione italiana del libro e di conoscere queste giovani donne che hanno creduto nelle loro doti creative e imprenditoriali.
È un volume che renderà la vostra libreria ancora più speciale e vi darà l’opportunità di augurare la buona notte alle vostre bambine con delle favole che ispirano e incoraggiano a credere sempre in sé stesse e a non farsi influenzare da chi cercherà di sminuire le loro capacità.
Per la serie: E’ bella chi si ribella 😉
Bambine, sognate in grande e non arrendetevi mai!
E chissà che tra voi non ci sia la 101° bambina o donna ribelle con una vita straordinaria da raccontare…

 #RebelGirls #BambineRibelli

COREPLA SCHOOL CONTEST
Curiosità e news

COREPLA SCHOOL CONTEST: aperte le iscrizioni della seconda edizione

COREPLA (Consorzio Nazionale senza scopo di lucro, per la Raccolta, il Riciclaggio ed il Recupero degli imballaggi in plastica), presenta la seconda edizione del COREPLA SCHOOL CONTEST

COREPLA SCHOOL CONTEST è una campagna di comunicazione socio-didattica, arrivata alla 2° edizione, rivolta a insegnanti e alunni delle scuole superiori di primo e secondo grado che hanno sede nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania e Molise.

Il CONTEST, nato per sensibilizzare i giovani sulla raccolta differenziata degli imballaggi in plastica e sull’importanza del riciclo per la salvaguardia dell’ambiente è patrocinato da:

  • MINISTERO DELL’AMBIENTE
  • MIUR – UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L’ABRUZZO
  • MIUR – UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA
  • MIUR – UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CAMPANIA
  • MIUR – UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL MOLISE
  • REGIONE ABRUZZO
  • REGIONE BASILICATA
  • REGIONE CALABRIA
  • REGIONE CAMPANIA
  • REGIONE MOLISE

Il COREPLA SCHOOL CONTEST è uno spazio di apprendimento, interattivo, dinamico e digitale che vuole lanciare un messaggio Socio-Ecologico per contribuire alla formazione dei nuovi “nativi ambientali”.

Ogni Scuola sarà parte integrante del CONTEST non solo per apprendere nozioni, ma anche per avere un ruolo attivo, interagendo e dando voce alle proprie idee.

Il COREPLA SCHOOL CONTEST supporta gli insegnanti nel percorso didattico e invita gli alunni a partecipare a una borsa di studio e a svolgere 4 missioni di classe.

Le missioni sono delle Prove che la classe deve superare. Ogni Missione ha una durata precisa e ha lo scopo di mettere alla prova gli alunni sulle tematiche affrontate in classe, scatenando la fantasia e la creatività.

Attività a supporto del COREPLA SCHOOL CONTEST

IL SITO: Il progetto ha il suo fulcro nel sito www.coreplaschoolcontest.com, “campo-base” dove sarà possibile iscriversi al Contest, realizzare le missioni, scaricare materiali di approfondimento, visionare la classifica, consultare l’area news in costante dinamismo e scaricare il regolamento completo.

I SOCIAL MEDIA: la pagina facebook ufficiale per veicolare messaggi, pareri, stimolare i giovani a parlare di prevenzione ambientale e a condividere consigli ed esperienze.

BORSA DI STUDIO “Plastica in Evoluzione”
Potranno concorrere per vincere una Borsa di Studio le classi delle scuole superiori di primo e secondo grado che hanno sede nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria,Campania e Marche, con il coordinamento dei relativi insegnanti.

Le modalità di intervento saranno declinate a seconda dell’ordine e del grado della Scuola.

La Scuola SECONDARIA DI I GRADO e la Scuola SECONDARIA DI II GRADO in ogni Regione, daranno luogo a 2 categorie e classifiche differenti incluse nel medesimo Progetto.

  • A ogni scuola  verrà inviato n. 1 KIT informativo.
  • Ogni KIT conterrà: 1 Lettera per il Dirigente Scolastico; n. 5 guide Corepla per gli insegnanti; n. 5 Poster contenenti il regolamento sintetico dell’iniziativa da affiggere in classe. Nel caso in cui le classi partecipanti fossero più di 5  saranno forniti su richiesta ulteriori kit.

ADESIONE Le iscrizioni saranno possibili dal 01 ottobre al 31 dicembre 2016.

PARTECIPAZIONE DEGLI INSEGNANTI

Il docente iscrive la propria classe sul sito www.coreplaschoolcontest.com. È possibile iscrivere più classi con lo stesso docente. L’iscrizione sarà effettuata dall’insegnante oppure – a sua discrezione – da uno studente individuato come rappresentante della classe.

PARTECIPAZIONE DEGLI STUDENTI

Per partecipare al COREPLA SCHOOL CONTEST, gli alunni delle scuole aderenti all’iniziativa possono svolgere fino a n. 4 MISSIONI di classe/squadra ampiamente descritte sul sito www.coreplaschoolcontest.com:

  • Ogni Missione ha una durata precisa e ha lo scopo di mettere alla prova gli alunni sulle Tematiche affrontate in classe, scatenando la fantasia e la creatività.
  • Le Missioni non sono obbligatorie, ma maggiori prove vengono effettuate, più alte saranno le probabilità di Vincita al COREPLA SCHOOL CONTEST
  • Ogni Prova effettuata dà diritto ad un punteggio; la somma dei punti permette alla Classe di concorrere per aggiudicarsi i Premi Finali.

COREPLA SCHOOL CONTEST: LE MISSIONI

  1. MISSIONE QUIZ: rispondere a domande sul tema COREPLA – IMBALLAGGI IN PLASTICA;
  1. MISSIONE FOTO-SCATTO: scattare una foto a tema sul territorio;
  1. MISSIONE STORYTELLING: redazione di un testo originale/articolo/narrazione;
  1. MISSIONE MANIFESTO PUBBLICITARIO: realizzare un MANIFESTO per pubblicizzare e sottolineare l’importanza di RICICLARE gli IMBALLAGGI in PLASTICA.

I PREMI: INFORMATIZZIAMO LE CLASSI

Le 10 classi risultate vincitrici per ogni categoria (Secondarie I GRADO e II GRADO) e per ogni Regione, riceveranno ciascuna in premio:

  • 1 TABLET per l’insegnante
  • MINI-TABLET per tutti gli alunni della classe
  • BUONO da € 700,00 per la SCUOLA

CONTATTI

Una LINEA DEDICATA e una EMAIL saranno a completa disposizione delle Scuole e degli Insegnanti per qualsiasi informazione:

INFOLINE 02/36553804 dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 18,00

EMAIL info@coreplaschoolcontest.com

Vi invitiamo a richiedere e compilare il MODULO PER LA RICHIESTA DEI KIT GRATUITI per poter ricevere il materiale in tempo utile.
Il modulo deve essere compilato in tutte le sue parti ed inviato via fax al numero 02/95441437 o tramite la mail dedicata info@coreplaschoolcontest.com

CONNECT GROUP S.R.L.

Viale Angelo Filippetti, 35 -20122 MILANO

Segreteria Didattica

02/36553804

Gingerbread house
Mamma che buono!

Gingerbread house

Gingerbread house: una ricetta per tornare bambini!

La casa che tutti abbiano sognato da piccoli!

La ricetta che vi propongo è spassosissima, può essere un idea per una festa o per una giornata speciale.

Le mie ragazze mi hanno ringraziata per giorni.

La ricetta è della mia amica Irina, che è una vera professionista (grazie Irina!).

Non vi fate impressionare dalle foto, è facilissima ma richiede tempo per la progettazione e l’assemblaggio.

Ingredienti per le Gingerbread house

  •   200 gr di miele;
  •   200 gr di burro;
  •   750 gr di farina;
  •   300 gr di zucchero di canna;
  •   3 uova;
  •   1 cucchiaino di cannella;
  •   1 cucchiaino di Ginger;
  •   1 cucchiaino di bicarbonato di sodio.

Per la glassa per decorare le Gingerbread house

  •   250 gr di zucchero a velo;
  •   1 albume d uovo.

Procedimento per realizzare le Gingerbread houseGingerbread house

1   sciogliere insieme il burro e il miele in una padella insieme al Ginger e alla cannella e portare a leggero bollore;

2   mescolare con il mixer le uova con lo zucchero di canna per un minuto;

3   aggiungere al burro e al miele il mix di uova e zucchero;

4   aggiungere la farina e il bicarbonato e mescolare fino a ottenere un impasto liscio;

5   coprire con la carta velina e far riposare in frigo per almeno 6 ore;

6   tirare fuori la pasta dal frigo due ore prima di lavorarla;

7   stendere la pasta con il mattarello e tagliarla aiutandosi con un carta modello;

8   cuocere a 170 gradi per 12-15 minuti.

Quando avrete tutti i pezzi della vostra casa, levigate le rotondità con un coltello affilato  in modo che combacino e stendete la glassa con la sac a poche.

Gingerbread houseVi consiglio di farlo a più riprese perché la glassa, una volta asciutta, diventerà dura e resistente, per questo è meglio prima fare la base e poi aggiungere il tetto.

Io che ho scelto un tetto molto spiovente ho legato i due pezzi del tetto con un cordino (facendo un piccolo foro con uno stuzzicadenti ), che ho poi tolto quando la glassa si è asciugata.

A questo punto il gioco è fatto!
Se avete più di una sac a poche potete fare anche delle glasse colorate aggiungendo del colore alimentare.

Per conservare la glassa dentro la sac a poche basta avvolgerla  in un panno bagnato e si conserverà in frigo anche per diversi giorni.

Raggruppate su un tavolo tutte le decorazioni che volete usare, le casette e le glassa e poi preparate la macchina fotografica!

Buon divertimento!

MammaAntonella - MammaConnect